Obiettivi

Abbiamo ideato questa iniziativa spinti dalla consapevolezza che il turismo rurale può rappresentare il fattore guida nello sviluppo economico integrato e sostenibile delle aree rurali, in stretta connessione con le attività presenti localmente (agricole, artigianali, commerciali, turistiche, ecc …) e in armonia con lo spirito che anima il modello di programmazione e di sviluppo agricolo e rurale della Regione Sicilia.
Proprio il turismo rurale, se condotto secondo rigidi criteri di conservazione delle risorse naturali e culturali, grazie al suo carattere di attività trasversale, può dare nuova linfa vitale a territori altrimenti non più competitivi a fronte delle dinamiche dei mercati e dell’evoluzione delle politiche agricole, determinando quindi nuove e concorrenziali strategie di marketing territoriale.
Nei luoghi interessati dalla nostra iniziativa, ricadenti interamente nell’area D del territorio del GAL Rocca di Cerere (Agira, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Cerami, Enna, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nissoria, Piazza Armerina, Pietraperzia, Regalbuto, Santa Caterina Villarmosa, Troina e Villarosa), abbiamo registrato la possibilità di sviluppare una forma di turismo rurale legata alla fruizione di itinerari riferibili a: percorsi d’interesse naturalistico, percorsi storici e artistici, eventi tradizionali della cultura locale e produzioni tipiche di qualità.
Tale possibilità, non supportata negli anni da un’adeguata campagna di comunicazione volta a promuovere il territorio e le sue risorse, ha determinato la conseguente poca notorietà e la mancata crescita dei visitatori oltrechè la non attivazione di quelle buone prassi necessarie per la creazione di servizi turistici utili a rafforzare l’azione di sviluppo socio-economico.
L’incapacità di operare una decisa azione di marketing, intesa come vera e propria “vendita” del territorio e delle sue risorse, in assenza di azioni volte ad invertire tale tendenza, rischia di tradursi, nel tempo, in una spirale di crescita involutiva.
La nostra iniziativa intende offrire un forte contributo in tal senso e determinare quindi immediate soluzioni.
Abbiamo pensato ad una serie di interventi volti a riqualificare i servizi al turista già esistenti, procedendo all’attivazione di canali di comunicazione innovativi e direttamente usufruibili sia per l’utenza di lingua italiana che per quella di lingua straniera, abbracciando un bacino molto ampio e nuovo, nella consapevolezza che l’individuazione di una nicchia nel contesto del consolidato mercato turistico non rappresenta una mera utopia ma una concreta opportunità.
Si tratta di strumenti realizzati ad hoc, in grado di formare (e non solo informare) i turisti e più in generale i visitatori, verificando la possibilità di integrare il turismo rurale dell’interno, il notevole patrimonio storico-architettonico e le aree naturalistiche presenti.
Tra questi, un sito web e applicazioni per smartphones/tablets, ovvero supporti informatici aventi doppia valenza: informativa e social, contemplando la possibilità, da parte degli utenti, di interagire.
Il sito strutturato secondo i principi del web 2.0, le applicazioni sviluppate seguendo criteri di semplicità ed intuitività.
Riteniamo di poter affermare con certezza che l’iniziativa sia fortemente innovativa, perché non si tratta di un’insieme di attività “calate dall’alto”, bensì di azioni individuate tenendo conto delle peculiarità, dei fabbisogni, delle esigenze e delle opportunità manifestate dai territori coinvolti tramite l’adozione di un metodo “dal basso”, collocato strategicamente all’interno della logica bottom up che contraddistingue l’approccio L.E.A.D.E.R., acronimo dal francese Liaison entre actions de développement de l’économie rurale (Collegamento tra azioni volte allo sviluppo delle economie rurali).
Ci attendiamo la generazione di buone prassi volte a favorire una durabilità dell’intervento nel tempo, contribuendo in maniera determinante a stimolare e spingere l’azione di sviluppo socio-economico, facendo in modo che si utilizzi esclusivamente la logica della qualità e del miglioramento continuo.

Associazione Culturale Mazí

  •    Via Cortile Greco 16, Bagheria (PA)

  •    acm.bagheria@gmail.com

  •    info@roccadicerere-ruraltour.it

Newsletter



PSR SICILIA 2007-2013 - ASSE IV “Attuazione dell’approccio Leader” - MISURA 413 “Attuazione di strategie di sviluppo locale - Qualità della vita/diversificazione” - MISURA 313 “Incentivazione di attività turistiche” - AZIONE B “Servizi per la fruizione degli itinerari rurali” - SUB-AZIONE PSL AZIONE 4.1.3 “Marketing Territoriale” - CUP H63J15000050009